Chi sono

E perché mi candido

Mi chiamo Marco Di Paola, ho 48 anni.
Ho iniziato a montare da bambino con Adriano Capuzzo al Pony Club Roma. Ho svolto la carriera agonistica da juniores e Young Rider sotto la guida anche di Duccio Bartalucci e ho fatto i ritiri federali ai Pratoni del Vivaro con il Col. Raimondo d’Inzeo. Sono stato ufficiale dei Carabinieri a cavallo nel Gruppo Sportivo.
Ho interrotto l’attività sportiva tra fine anni novanta e primi del 2000 per dedicarmi a diventare campione nella professione. Sono laureato in Giurisprudenza e sono avvocato. Però ho seguito una vocazione imprenditoriale. Gestisco un gruppo di aziende che opera nella filiera dell’edilizia e una in start up per la costruzione di aerei ultraleggeri. Sono marito, padre di 4 figli e ippogenitore di 3 splendide gemelle appassionate di pony. Sono comproprietario del glorioso Pony Club Roma. Sono comproprietario del circolo Asperteam che ho anche costruito a Roma. Sono cavaliere amatore e proprietario con un team di amici di una scuderia di cavalli di prima squadra di salto ostacoli che abbiamo affidato a Luca Marziani.

Perché mi candido: i grandi maestri che ho avuto mi hanno trasmesso questa enorme passione per lo sport equestre.
Oggi sono un imprenditore con un’organizzazione funzionante che mi consente di gestire il tempo con grande flessibilità. Sono in una fase della vita in cui mi piacerebbe contribuire alla crescita del nostro sport e alla costruzione di una Federazione moderna e al passo con i tempi .

Vorrei dimostrare che siamo un movimento di gente operosa, valida, onesta e in grado di allevare, far crescere e affermare cavalieri e cavalli italiani ai massimi livelli internazionali.